TERRE RESISTENTI

Terre Resistenti di Barge

Il progetto

Cosa sono oggi le Ter.Re Resistenti?
Obiettivi e prospettive della ricerca

eventi

Iniziative promosse dal Comune di Barge sul territorio

galleria

Le immagini più rappresentative del territorio

archivio

Le fonti e i materiali utili allo sviluppo della ricerca

UN PERCORSO VIRTUALE TRA I LUOGHI DELLA RESISTENZA

CORTEO RADIOFONICO
DEL 25 APRILE

In collaborazione con Radio Beckwith Evangelica e altre associazioni presenti sul territorio, il Comune di Barge ha partecipato all’organizzazione del Corteo Radiofonico del 25 aprile, un percorso virtuale tra i luoghi della Resistenza che oggi assumono un particolare valore di memoria in relazione agli eventi della Lotta di Liberazione. Il corteo sarà trasmesso sabato mattina alle ore 11 sui seguenti canali: FM 87.8 | 88.0 |96.6, DAB+ 12D, digitale terrestre e www.rbe.it.

Si ringraziano Stefania Bessone, Franco Monticelli, Paola Bonvicini e Roberta Comba del gruppo LaAV Letture ad Alta Voce per aver registrato i contributi proposti dal Comune di Barge.

Onoriamo la nostra Libertà rimanendo a casa.

RESTIAMO A CASA

In virtù della complicata situazione d’emergenza nazionale, il Comune di Barge ha deciso di sostenere l’iniziativa promossa da MuseOn, rendendo fruibili i contenuti a cui sarebbe stato possibile accedere durante una visita diretta sul territorio. Inquadrando il QR code a lato, l’applicazione vi permetterà conoscere, almeno virtualmente, i luoghi della Resistenza a Barge.

 Speriamo di potervi riaccogliere presto sul nostro territorio.

Fondamentali per la comprensione degli eventi verificatisi durante i venti mesi della Resistenza, le video interviste realizzate da Francesco Perrone assumono estrema importanza grazie al loro valore di memoria. La raccolta, intitolata I filmati della memoria. Le interviste ai Protagonisti: spunti per un archivio di un Museo della Resistenza tra le Valli Varaita, Po, Bronda, Infernotto e Luserna, offre oggi diversi spunti di riflessione:  tramite lo studio delle testimonianze dirette dei protagonisti della Lotta di Liberazione è infatti stato possibile risalire ad aspetti, eventi e momenti ancora inediti, che hanno permesso di integrare con nuove informazioni il già ricco patrimonio documentario.

 

salvaguardare la memoria

progetti didattici

Le Ter.Re Resistenti sono soggetto di esplorazione da parte di progetti didattici, volti a ricomporre il quadro frammentato che le caratterizza, nell’obiettivo dell’educazione alla storia, alla metodologia scientifica e alla perlustrazione delle fonti, nonché della valorizzazione del patrimonio culturale. Tracce materiali, immagini d’epoca e documenti (diari, epistolari, carteggi), si intersecano con la letteratura sulla Resistenza, tra scoperta pedagogica e ricostruzione di una dimensione storica oggettiva da restituire alla Comunità.             Vai ai progetti didattici

NewsLetter

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?

In questi venti mesi queste creature han fatto cose strabilianti, senza mai chiedere niente. Ecco, l’han fatto non per una posizione politica: la maggior parte non sapeva neanche esattamente dov’era la Russia e chi fossero gli Alleati . L’han fatto per un motivo esclusivamente umano o, se volete salire un po’ più su, diciamo morale […].  E han scelto non perché la nostra parte si pensava fosse poi la vincitrice, ma perché, pur qualche volta compiendo una qualche ingiustizia, eravamo un po’ più nella giustizia.

Felice Luigi Burdino, Comandante Balestrieri I